Gatto in arrivo in casa: preparagli un rifugio
Gatto in arrivo in casa: preparagli un rifugio

Ogni gatto, indipendentemente dalla sua età e dai suoi trascorsi, dovrebbe trovare, appena arriva in casa, un suo rifugio tranquillo, un luogo che lo faccia sentire protetto e a suo agio, questo, per lasciargli il tempo per potersi abituare all’ambiente in maniera graduale. Quando un gatto è in arrivo in casa è necessario preparargli un rifugio appropriato.

Gatto in arrivo in casa? Ecco sa fare!

Un angolo tranquillo, un rifugio nascosto, un posto in cui nascondersi e dal quale poter osservare l’ambiente esterno, senza per questo sentirsi minacciato. Il luogo più adatto per accogliere un gatto di razza o non, è l’angolo di una stanza poco trafficata in cui potrete inserire il suo rifugio scegliendo tra i vari oggetti facilmente reperibili che vi consiglieremo di seguito e tutto ciò che gli occorre.

Il rifugio giusto per il gatto

I gatti amano nascondersi, e chi ne ha uno, sa bene come amino scatole, buste e scatoloni. Ecco dunque che il suo rifugio ideale potrebbe essere preparato allestendo proprio una scatola di cartone, una cuccia a igloo. Il consiglio è, specie se avete altri animali o dei bambini piccoli, quello di allestire il suo giaciglio in alto, in un posto non raggiungibile da cani e bimbi, lontano da ogni minaccia reale o presunta.

Quando sono impauriti o nervosi, i gatti si rifugiano in nascondigli o luoghi posti ad una certa altezza, proprio per sfuggire ad altri esseri viventi, qualunque sia la loro natura animale, o umana. Anche un gabbia potrebbe essere utilizzata a tale scopo, se percepita come rifugio dal gattino, potrà aiutarvi a tenerlo fuori mano nei momenti di confusione.

Cosa occorre per allestire il rifugio?

Una volta scelto il rifugio ideale per il micio servirà allestire a dovere il suo angolo per renderlo pronto ad accogliere il gatto. Sia che il vostro gatto abbia a disposizione un’intera stanza o un angolo, occorrerà preparargli i seguenti accessori:

  1. Un letto dove possa riposare, sia esso un cuscinetto, o una coperta morbida di pile.
  2. Una scatola di cartone che possa servire da rifugio e posta in luogo rialzato
  3. Una piccola lettiera utile per i suoi bisogni e collocata lontana sia da dove mangia che da dove dorme (i gatti sono animali puliti).
  4. Ciotole per il cibo e l’acqua.
  5. Tiragraffi per gatti, per ridurre i danni in casa.
  6. Infine, dei giochi, che serviranno ad intrattenere il gatto e faro sentire a casa. Per il gioco potranno essere utili anche dei percorsi per gatti da parete.

Se non avete pensato a tutto ciò, e notate che il gatto è nervoso e impaurito, non attendete oltre: preparategli un rifugio sicuro, un luogo che possa farlo sentire protetto e aumentarne la tranquillità. Se è vero che ogni gatto ha il suo carattere è anche vero che la loro indole socievole o non, va rispettata ed aiutata.

Il cambio di casa e l’adattamento

Per gli animali e per i gatti il cambio di casa e l’arrivo in una nuova famiglia, o nuovo appartamento, possono causare uno stress intenso che andrebbe ridotto al minimo grazie a questi piccoli accorgimenti. Per questo si deve avere pazienza e cercare di porre il micio in una situazione confortevole in cui non si senta minacciato e nella quale possa ritagliarsi il suo spazio e, soprattutto, avere il suo rifugio.

I gatti sono animali molto sensibili ed intelligenti e, se rispettati nei tempi e nei modi, non tarderanno ad accasarsi e a sentirsi a proprio agio con voi e con l’ambiente circostante.

12 COMMENTS

  1. Proprio quello cje avevo fatto quando ho preso il gattino in casa. Dop un paio di giorni ha cominciato a sentirsi a suo agio e ora quella è la sua Dimora

  2. Una mia amica vorrebbe adottare un gattino ma non ne sa molto. Le girerò questo articolo: sono sicura che ne trarrà informazioni utili.
    Maria Domenica

  3. Io ho ben 7 gatti 😀 di cui 2 incinte perciò…questi consigli mi serviranno sicuramente. Grazie davvero per questo articolo!

  4. Avevo un gatto da ragazza ed il suo rifugio era sempre nella mia camera! Ora ne vorrei prendere uno ma ci sto ancora pensando.

  5. Le mie bimbe vorrebbero un gatto ma non ci siamo ancora convinti a prenderlo. Grazie dei suggerimenti..chissà che non ci si decida a breve

  6. Io avevo un gatto che ora non c’è più. Gli avevo preso un cestone molto bello con un cuscino morbido e la sua copertina, aveva uno scatolone, i tiragraffi, ma amava dormire sul divano. Un amore.

    • Ciao in realtà esistono i “nudo” gatti di razza che non hanno pelo e sono indicati anche per le persone allergiche. Puoi dunque godere dell’affetto di queste deliziose creature aggirando i problemi di allergia: unica pecca il costo di questa razza!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.