Lampone (rubus idaeus) frutto e pianta fitoterapica

3
218
Lampone (rubus idaeus) frutto e pianta
Lampone (rubus idaeus) frutto e pianta

Il lampone nome botanico rubus idaeus è un arbusto spinoso della famiglia delle rosacee, che nasce e cresce in maniera spontanea nei boschi montani d’Europa e dell’Asia nelle zone temperate, attualmente coltivato anche negli Stati Uniti. I lamponi sono frutti simili alle more sia per forma che per consistenza ambedue risultanti da un’insieme di piccole drupe polpose e succose fornite all’apice di un piccolo picciolo che ne consente l’attaccatura al ramo.

Il lampone nome botanico rubus idaeus dai frutti gustosi

I lamponi presentano un colore rosso vivace ma esiste anche una varietà gialla, il sapore è dolce leggermente acidulo è possiedono un profumo notevolmente gradevole. I costituenti principali vitaminici del frutto sono simili a quelli presenti negli agrumi, con un elevato apporto calorico e ricchi di calcio, magnesio e ferro contengono acidi organici, acido folico,  e zuccheri. Essendo ricco di acido ossalico l’uso del lampone è controindicato per chi soffre di gotta o durante l’assunzione di preparati a base di ferro.

Come consumare i lamponi

Vengono consumati freschi al naturale, con panna o con limone, serviti in macedonia utili per decorare e guarnire dolci preparare sciroppi e salse, se ne ricavano gustose marmellate e gelatine, vini tonici e acquavite aromatizzata, si possono conservare mediante congelamento potendo così consumare questo delizioso frutto per tutto l’anno.

Pianta di lampone proprietà e caratteristiche

La coltivazione in giardino dei lamponi non è molto difficile. Il terreno deve essere nutriente drenato e leggero e richiedono un esposizione riparata con qualche ora di sole al giorno. Le piante raggiungono spesso i due metri di altezza, comuni allo stato selvatico presenti in radure o ai margini dei boschi, nei luoghi incolti e umidi, coltivabile in orto.

I rami sono flessuosi  mentre le foglie appaiono alternate e impari-pennate con foglioline ovato-lanceolate dal margine seghettato. Il calice penta-sepalo presenta una corolla penta-petalo di color bianco a cui segue il frutto.

Necessitano di alcune ore di sole al giorno, terreno umido fertile e leggero. Coltivabili in terra piena o cassette richiedono dei tutori a sostegno dello stelo, fruttificano abbondantemente in estate e richiedono una drastica potatura alla base da effettuare a fine inverno.

Varietà di lampone:  lampone periodo fruttificazione

Lampone coltivazione e tipologie: oltre a variare per colore, ossia lampone rosa, lampone giallo, lampone rosso, lampone nero, e lampone gigante,  i lamponi si differenziano anche per specie e fioritura. Ne esistono di diverse varietà con fruttificazione che avviene in periodi differenti:

  • Lamponi rimontanti fioriscono da agosto ad ottobre e fruttificano l’anno successivo nei mesi di Giugno e Luglio sui medesimi rami.
  • Lamponi non rimontanti che producono il frutto sempre a Giugno e Luglio ma sul ramo di due anni, (Ossia dell’anno precedente).

6315333894_f320742b78.jpg                                                Lamponi “Varietà gialla”

Con i frutti si preparano maschere decongestionanti...vai alla ricetta…>

Lampone pianta fitoterapica

La pianta di lampone oltre a produrre gustosi frutti ha proprietà fitoterapiche ad iniziare proprio dai frutti ricchi di vitamine ed acido folico. Come erba medicinale viene usata per le proprietà calagoghe e come diuretico. Oltre a consigliarne l’uso in gravidanza, negli ultimi mesi l’estratto di gemme e foglie è utile per tonificare i muscoli dell’utero e facilitare migliorando le contrazioni. I frutti sono ricchi di sostanze antiossidanti e dunque contrastano l’invecchiamento cellulare. Come le fragole anche i lamponi sono un potente antitumorale naturale grazie alla presenza di acido ellagico potente inibitore delle cellule tumorali dell’intestino.

Tisane e decotti a base di lampone

Con le foglie di lampone si prepara una tisana utile per contrastare la diarrea e lenire il mal di gola. Gli impacchi con le foglie di lampone sono utili per le infiammazioni agli occhi. La raccolta delle foglie di lampone va effettuata tra maggio e giugno, per poi far seccare le foglie in luogo fresco, ventilato e asciutto.

Storia ed origine dei lamponi

I lamponi hanno origini antiche. Nel secolo XVI venivano coltivati da Greci e Romani per consumo di tipo alimentare. Il Nome scientifico “runìbus Ideaeus” significa “Rovo del Monte Ida” nome di un monte greco sul quale la pianta di lamponi cresceva in modo abbondante. Nella medicina popolare venivano utilizzati per l’effetto rilassante sul sistema nervoso e nelle donne in gravidanza per prevenire gli aborti in quanto ricchi di acido folico e vitamina P sono d’aiuto nella formazione del feto.

 

 

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.