Quando raccogliere il melograno e capire se il frutto è maturo

5
Quando raccogliere il melograno e capire se il frutto è maturo
Quando raccogliere il melograno e capire se il frutto è maturo

Tra i frutti dell’autunno troviamo il melograno. Quando raccogliere il melograno? Una domanda che ci si pone spesso in quanto il colore non sempre è sinonimo di maturazione del melograno. Come capire se il frutto di melagrana è maturo e quando procedere alla raccolta? Scopriamolo insieme.

Melograno raccolta: come capire se il frutto è maturo

La raccolta della melagrana dipende dalla qualità e dalla localizzazione geografica nonché dall’esposizione della pianta a sole pieno, mezzo sole etc. Intanto va detto che esistono diverse tipologie di melograno: nano e classico.

Melograno nano

Il primo, il melograno nano o punica granatum varietà nana, rappresenta una bella pianta da frutto ornamentale con frutti piccoli che difficilmente raggiungono la giusta maturazione, nel senso che rimangono meno dolci ed hanno piccole melegrane dai chicchi di dimensioni piccole. Molto estetico e decorativo lo si coltiva anche sotto forma di bonsai.

Melograno classico

Il melograno classico invece, da luogo a piante e frutti di dimensioni maggiori. Le melegrane maturano in autunno donandoci chicchi rossi saporiti perfetti per succhi e ricette in cucina. Se si ha un autunno molto piovoso o troppo arido, le mele tendono a spaccarsi e quindi è meglio coglierle prima ed attenderne la maturazione, anche se il frutto maturato sulla pianta è sempre migliore come sapore. Aprendo una melagrana i chicchi del frutto maturo sono gonfi e rossi ed il sapore è dolciastro.

Melograno raccolta: come capire se il frutto è maturo
Melograno raccolta: come capire se il frutto è maturo

Quando raccogliere i melograno

La raccolta del melograno, è tipica dell’autunno. La maturazione del melograno varia da regione a regione e dal tipo di esposizione a cui la pianta e soggetta, oltre che dalla varietà botanica. Nelle zone a clima fresco del nord il melograno matura a fine autunno, inizio inverno, mentre nelle regioni più calde del centro Italia e del meridione i frutti di melograno maturano decisamente prima. I mesi di raccolta del melograno sono Settembre, Ottobre e Novembre. Un frutto caratteristico che spesso lo si vede anche sulle tavole di Natale. Anche la varietà di melograno può determinare un tempo di raccolta leggermente diversa:

  • Acco e Dente di Cavalo melograni che maturano a fine Settembre / Ottobre.
  • Rosso di Sicilia Valenciano frutti che maturano verso la fine di Agosto / Settembre.

Come effettuare la raccolta del melograno

Il periodo di raccolta del melograno è quello dei mesi indicati, che va rispettato tenendo conto del colore e della consistenza del melograno: Quando i frutti di melograno che si spaccano vanno colti per evitare che marciscano. Quando le melegrane raggiungono un bel colore rossastro della buccia esterna che diviene più sottile, con molta probabilità è ora di cogliere il frutto del melograno.

Occorrente

Le piante non sono molto alte e dunque la raccolta avviene con facilità, munendosi di guanti perché a pianta ha delle spine, e scaletta bassa. Per la raccolta del melograno è utile munirsi di forbici o cesoie per distaccare il frutto dalla pianta con più facilità, ed è necessario evitare che cadano in terra i frutti perché potrebbero spaccarsi.

Conservazione delle melegrane

Una volta raccolte le melegrane si conservano per lungo tempo ed è per questo che è facile averle in tavola anche nei giorni di Natale. Le si conserva in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore eccessive che lo porterebbero ad essiccare o da eccessiva umidità che potrebbe far marcire i frutti.

Coltivazione del melograno

Il Melograno è una pianta facile da coltivare, non necessita di cure particolari, ed è molto ornamentale. Si deve avere l’accortezza che non manchino alcuni nutrienti come ad esempio il ferro, (la clorosi ferrica provoca ingiallimento delle foglie) azoto e potassio e microelementi. Può essere coltivato sia in vaso che in terra.

Una pianta di altezza di 1 metro e mezzo necessita di un vaso grande di circa 50 cm di diametro. Per la coltivazione in terra preparare un buca profonda, concimare (stallatico), aggiungere uno strato di terriccio per proteggere le radici, e distendere le radici allargandole o interrare il pane di terra senza “inzepparlo”.

melograno nano fiore
Melograno nano fiore

Uso del melograno e proprietà benefiche

La fioritura dei melograni avviene a Maggio, dai fiori, si originano successivamente le melegrane. Il melograno che matura in modo naturale mantiene tutte le sue proprietà benefiche: è un ottimo antiossidante, rafforza le difese immunitarie ed è ricco di vitamine e, per questo motivo, è un ottimo coadiuvante nel combattere i mali di stagione come raffreddori ed influenza. Inoltre, ha proprietà astringenti, gastro protettive, diuretiche e antidiarroiche, rinfrescanti, antiallergiche.

La scorza che ricopre il frutto non va consumata in quanto tossica. Perfetto da consumare sotto forma di spremute e succhi, adatto per la preparazione di marmellate e conserve, i chicchi di melograno si usa per la preparazione di insalate, carni, e dolci.

5 COMMENTS

  1. Ciao adoro il melograno, ne mangerei a chili. Non sapevo ci fossero vari tipi, grazie della segnalazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.