Stili vestiti
Stili vestiti

Come essere femminili

In un altro articolo recente abbiamo parlato dei vari stili di abbigliamento più usati e noti. Quando si sceglie un outfit molte donne nell’ interpretare il proprio essere, cercano di acquisire femminilità. Vediamo quali sono, tra gli stili vestiti, i più femminili per una donna.

Stili vestiti, i più femminili per una donna

Gli stili di abbigliamento donna, comuni e non, sono molti, alcuni più aggressivi o street style come lo stile Casual o quello Punck Rock e il Grunge, altri più romantici, come lo stile moda Bon Ton, o quello Bohémien o Bho Chic. Ma gli stili nel vestire per poter acquisire femminilità sono molti e spesso si differenziano anche per l’adozione di accessori e make up specifici.

Stili moda e femminilità: regole 

Make up ed accessori sono un elemento imprescindibile di femminilità ed eleganza. Anche il miglior outfit del mondo viene vanificato se non si mescolano con sapienza ed equilibrio questi elementi importantissimi che possono risultare rafforzativi o distruttivi. Un esempio tra gli stili di moda, ci viene dalla Francia: stili vestiti minimali arricchiti, con semplicità, da gioielli essenziali ed accessori che si fondono perfettamente con ogni capo d’abbigliamento in stile parigino. La moda francese genera look molto femminili che in passato, sono stati interpretati da intramontabili e sempre attuali icone di stile come Coco Chanel e Brigitte Bardot.

 Gli stili di abbigliamento femminile nell’essenza

Come visto, uno di questi modi di vestire che interpreta l’eleganza e la femminilità di una donna, è sicuramente quello di ispirazione francese, ma ovviamente non è il solo. Sono sulla stessa scia lo stile Bon Ton, quello classico e formale, ed anche lo stile moda anni ’50 e per alcuni versi, quello degli anni ’70.

Non solo abiti lunghi e gonne con spacchi, ma anche completi giacca e pantaloni, tailleur formali, golfini femminili abbinati a pantaloni o gonne dalle linee classiche e minimali. La vera essenza delle femminilità è proprio nella semplicità che tende ad esaltare la silhouette del corpo femminile.

Gli stili per vestirsi in modo femminile sono essenzialmente quelli classici che rispettano delle regole comuni, tra esse quelle di non indossare abiti troppo corti in abbinamento a scollature esagerate: puntare su l’uno o sull’altro elemento, mai su entrambi. Scegliere colori che donino al proprio incarnato, esaltandone la bellezza.

Stili vestiti, i più femminili per una donna
Stili vestiti, i più femminili per una donna

La scelta dei colori nei vestiti


In termini di colori, la moda e le tendenze, non sempre aiutano. Ci sono colori classici come il nero, il blu, il verde scuro il marrone e il beige che non hanno limitazioni, altri invece, come i colori brillanti o fluo, rischiano di costituire un problema. Questo non significa che un tailleur giallo sia poco femminile e non elegante, ma che un abito aderente giallo corto e scollato sicuramente sarà tutto fuorché femminile ed elegante.

Per l’estate, ad esempio, i capi ed abiti floreali sono adatti e molto femminili anche se spesso informali nello stile, ed idonei al vivere quotidiano, un po’ meno alle occasioni importanti. Stesso discorso lo si può fare per altri stili abbigliamento, come ad esempio lo stile etnico.

Stile di vestiti: lunghi o corti, scollati o no?

Parlando di moda e stili moda abbiamo visto che alcuni sono decisamente più femminili ed eleganti, ed altri invece, lo sono molto meno. Per quanto riguarda gli abiti ed i vestiti, lo stile di vestiti più elegante è quello rappresentato da un abito classico come il tubino. Un icona in termini di dettami moda, sia che si tratti di modelli a tutta che a media lunghezza.

Maniche corte o lunghe, abiti scollati o no, il tubino è un abito che veste con elegante semplicità, ma non è l’unico a farlo. Spesso linee e colori rappresentano il giusto connubio che conduce all’eleganza e alla femminilità. Anche abiti con gonna più o meno ampia di varie lunghezze e scollature quadrate o a “V” profonde, poste sia sul fronte che sul retro, realizzati in tessuti preziosi come raso e seta, ma anche velluto in seta, sono sicuramente molto femminili.

Attenzione però, se si ha un collo corto e braccia robuste, meglio non optare per le spalle nude e preferire delle maniche medie o lunghe; in alternativa, meglio usare un copri spalle. Quindi occhio ai dettagli, al tessuto, al modello, alla fantasia e al colore, bilanciare lunghezze, scollature ed accessori, e la femminilità sarà alla sempre alla vostra portata.

Abiti e stili moda

Tipi di stile 2020 – 2021

Quest’anno, ma anche gli anni passati e quelli futuri, hanno ampiamente rivalutato gli abiti a tutta lunghezza sia per i modelli casual che per quelli eleganti, tra essi, torna alla ribalta il velluto liscio, sia per il giorno che per la sera. Ritorna di gran moda anche lo stile vintage è molti dei capi appartenuti agli anni passati, specie per quanto concerne gli anni ’50.

Ritrovano lustro giacche eleganti, e, in particolare, due colori pantone come il grigio ed il giallo, (Ultimate Gray e Illuminating) non facili da dosare in vestiti ed accessori. Il colore dell’anno invece, Pantone Classic Blue è perfetto per riempire i nostri armadi. Tornano le frange, mentre si abbandonano, in gonne e pantaloni, la vita alta per ritornare all’ombelico in bella mostra.

Si accantonano le maxi bag per far spazio a modelli medio piccoli dal tocco retro. In termini di scarpe si abbandonano le sneakers, mentre gli stivali cuissardes si allungano arrivando fin sopra al ginocchio.

Stili vestiti: Il colore dell’anno invece Pantone Classic Blue [credit foto Carolina Herrera instagram]

Come capire il proprio stile nel vestire

Per capire il proprio stile abbigliamento, quello che dona esaltando i propri punti forti e nascondendo i punti deboli richiede un’attenta valutazione della propria silhouette. Se siamo bassine, l’abito lungo non ci dona molto a meno che non indossiamo dei tacchi strepitosi.

Se siamo molto alte e con qualche chilo di troppo, meglio puntare su un’ abito a tutta lunghezza, dai colori scuri che slancia e sfina, (piuttosto che verso i mini dress). Ma per una valutazione equa, è meglio farsi aiutare da un’amica, una sorella, una cugina, qualcuno in grado di dirci “le cose come stanno”. Ci sono dei capi proibitivi, ed altri perfetti per ognuna di noi, alta o bassa, magra o grassa, che sia. Non tutto sta bene a tutti. Questo è il principio di base da cui partire per capire il proprio stile al di la di ciò che ci piace.

Ecco alcuni dei vestiti lunghi e corti che ho scelto per me in diverse collaborazioni moda: vi piacciono? Trovate il vostro stile e fatemi sapere come è andata. Se vi va seguitemi su Instagram.

Un saluto!

7 COMMENTS

  1. Alla fine e’ tutto li’: ogni essere umano dovrebbe essere libero di trovare il proprio stile e goderselo addosso. 🙂

  2. In questo momento sono davvero confusa su quale sia il mio stile
    Il 2020 è stato un anno che mi ha portata a rivedere tante cose
    Questa inclusa

  3. Penso che a determinare lo stile di una persona siano tanti fattori oltre a quello fisico. Credo infatti che a contribuire ad esso vi sia anche la personalità. Ecco perché non sempre è facile trovarlo.
    Maria Domenica

  4. Credo che uno stile sia fatto di tante piccole sfaccettature, dal fisico, dal carattere, dalla personalità, per questo non è sempre facile trovare il proprio stile, quello che ci contraddistingue

  5. Ciao mi piace scoprire altri stili ma poi adotto uno stile che mi sta bene addosso con la quale sto a proprio agio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.