Tecniche per creare gioielli e bijoux

2
Tecniche per creare gioielli e bijoux
Tecniche per creare gioielli e bijoux

Alcune tecniche per creare gioielli e bijoux le si apprendono sin da piccoli. Collane e bracciali fatti con la pasta o le perline di plastica colorate rientrano nel fai da te dei piccoli. Ma se da adulti si mantiene o si rinnova tale curiosità, possiamo anche spingerci oltre, ed imparare le tecniche per creare gioielli in argento, oro o altro metallo, o con perline pregiate, corda, fili, ed anche riciclando.

Come creare gioielli e bijoux le tecniche più comuni

Oro, argento e relative leghe ma anche altri metalli e leghe nobili a varia caratura, si lavorano grazie alla tecniche di fusione a cera persa. Si crea un manufatto in cera modellando e usando preformati e poi utilizzando appositi contenitori e materiali di riempimento si crea uno stampo.

Grazie allo stampo e, con la fusione a cera persa, il manufatto modellato in cera verrà sostituito da quello in metallo. Inutile dire che per realizzare questo tipo di lavori servono apparecchiature di un certo tipo e costo, come ad esempio, una fonditrice.

L’argento fonde intorno ai 900 gradi o poco più mentre l’oro oltre i 1000 gradi. Per le leghe sarà il tipo di metallo contenuto a determinare il punto di fusione. Per cui, per fondere il metallo occorrerà quanto meno un crogiolo in grafite, carbonio o argilla, ed un cannello a propano.

Vi sono alcuni metalli però, che fondendo a basse temperature, possono essere fusi anche in piccoli pentolini e versati negli stampi creati a DOC. Non essendoci la forza centrifuga della fonditrice si deve procedere a mano (con apposite fionde da far ruotare) ed anche questa, è una tecnica che richiede esperienza.

Ma vediamo le tecniche più note per ottenere gioielli e bijoux attraverso diverse lavorazioni:

  • Fusione
  • Preformati
  • Perle e perline
  • Corda e filo: uncinetto
  • Legno e semi
  • Riciclo bijoux plastica

Altri materiali inusuali per creare gioielli possono essere le piume, posate in argento vecchie e inutilizzate, legno da incidere e lavorare a traforo, bottoni, bulloni, dadi e similari etc. Per i piccoli rinnoviamo l’uso delle belle perline fatte in casa con la pasta cruda bruciata sul fornello tanto quanto basta a conferirgli il colore desiderato ambrato.

Preformati in filo e piattine

I gioielli si possono realizzare ache utilizzando dei preformati in fili e piattine o fascette che si possono lavorare grazie all’ausilio di pinze a becco. Le piattine possono essere battute ottenendo un bell’effetto martellato. Facendo un po’ di esercizio, si acquisisce esperienza e si possono creare gioielli e bijoux in ottone, rame, acciaio e argento.

Perle, corda, cuoio e stoffa

Per quanto concerne le perline ne esistono di dozzinali e di pregiate. Le perline in vetro di murano ad esempio, e le perline contenenti pigmenti preziosi, sono costose e permettono fidi creare dei gioielli molto piacevoli. Allo stesso modo perle di fiume, di mare, corallo, ambra e pietre dure in genere.

Cuoio e stoffa lasciano ampio spazio alla creatività, così come anche i gioielli creati con la tecnica del riciclo. Negli ultimi anni poi, corda, cordini e fili, hanno dato ampio spazio alla creazione di collane, bracciali e orecchini, tra essi molto piacevoli risultano quelli creati con la lavorazione ad uncinetto.

Borsa fai da te uncinetto

Gioielli e bijoux con riciclo

Nella creazione di monili le tecniche ed i materiali da poter usare sono davvero molti: dai semi, alle conchiglie, ai dischi ai tappi delle lattine, fino alla plastica di contenitori e bottiglie elementi che consentono la creazione di bijoux e gioielli grazie al riciclo di materiali di diverso tipo e colore.

Come visto, le tecniche per creare gioielli e bijoux sono moltissime, ne abbiamo citate alcune tanto per farvi avere un’idea di base. Se non avete mai creato nulla del genere vi conviene iniziare da lavorazioni semplici, per poi andare a sperimentare anche tecniche più complesse.

Sicuramente un opzione valida è quella di acquistare ciondoli, maglie e collanine, chiusure e ganci e compore da soli, attraverso l’ausilio di pinze, pinzette e forbici, dei bei gioielliz dando spazio alla propria creatività. Questa tecnica è applicabile sia ai preziosi che ai bijoux.

Previous articleCenerentola la vera storia antica della fiaba di Cinderella
Next article26 Usanze Medievali, vita comune, assurdità e stranezze del Medioevo
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

2 COMMENTS

  1. Ho una vera passione per bijoux e gioielli e le tecniche che ci presenti in questo articolo sono davvero molto interssanti e mi saranno molto utili per il futuro . Un saluto, Daniela.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.