Cibi sgonfia pancia: i più efficaci

3
Cibi sgonfia pancia: i più efficaci
Cibi sgonfia pancia: i più efficaci

Cosa mangiare per evitare il fastidioso gonfiore addominale e ottenere una pancia piatta (e in salute).

Molti di noi desiderano una pancia pianta e bella, dalle linee sinuose e gradevoli, specialmente prima della prova costume o quando non possiamo nasconderla sotto maglioni e vestiti larghi. Per gli uomini si tratta di una questione di lunga data, perché la loro costituzione tende a far sì che il grasso si accumuli sulla pancia fin da giovani.

Per le donne, invece, può diventare un problema nella maturità: da giovani si fa attenzione alla massa grassa che si concentra su cosce e fianchi, poi si cerca di capire come eliminare il grasso addominale in menopausa. Insomma, sembra che non ci sia mai pace!

Cos’è e a cosa è dovuto il gonfiore addominale

Tuttavia, il gonfiore addominale – questo è il termine tecnico – non è affatto solo una questione estetica: dietro a un problema apparentemente solo superficiale, che ha a che fare con l’armonia delle forme del corpo, si cela una questione molto importante, che riguarda la nostra salute e il nostro benessere quotidiano.

Quando la pancia si gonfia particolarmente e sensibilmente (anche da un giorno all’altro), non si tratta solo del grasso sottocutaneo o viscerale che si accumula nella zona del girovita (di per sé già preoccupante e sempre da tenere sotto controllo), ma anche – e più spesso – del gas e dell’aria che inglobiamo attraverso l’alimentazione e che il nostro organismo non smaltisce correttamente.

I “sintomi” di una pancia gonfia

Questa situazione provoca una continua tensione in corrispondenza degli organi addominali, e in particolare di stomaco e intestino; tale tensione è a sua volta responsabile di crampi, dolori e difficoltà digestive, nonché imbarazzanti episodi di meteorismo.

Cosa fare, dunque, per attenuare questi sintomi e liberare la pancia dall’aria in eccesso? È possibile stare meglio in poco tempo? Esistono alimenti che aiutano l’intestino a lavorare correttamente e a farci sentire meno la sgradevole sensazione di pienezza che si prova quando si ha la pancia gonfia?

Alimentazione e cattive abitudini

L’alimentazione, come vedremo, è un ottimo alleato per ridurre il gonfiore e sgonfiare la pancia. Tuttavia, quando si tratta di diminuire la tensione addominale, una delle prime cose da fare è sicuramente dimenticare alcune cattive abitudini che consapevolmente o inconsapevolmente portiamo avanti ogni giorno.

Alcune di queste possono, a un primo sguardo, apparire come piccole ingenuità: ad esempio, bisogna sapere che le gomme da masticare sono uno dei principali artefici del gonfiore addominale; eliminarle, quindi, contribuirà a farci sentire meglio.

La stessa cosa vale per le bevande e i liquidi gassati, così come le bevande alcoliche e il fumo, che – come è noto – non sono amici della pancia piatta. In secondo luogo è bene adottare alcune sane abitudini che possono essere di aiuto alla digestione e – di riflesso – all’eliminazione del gas in eccesso.

Tra queste, c’è ad esempio la buona abitudine di compiere una breve passeggiata dopo i pasti, evitando invece di sdraiarsi sul divano o di addormentarsi subito dopo aver mangiato. Inoltre, si può provare anche praticare una leggera ma costante attività fisica: oltre alle passeggiate, sono molto consigliate sedute di yoga, pilates o leggeri allenamenti di nuoto o jogging.

Fa bene allo stomaco e alla buona digestione anche dormire in una posizione comoda, specialmente se si alzano leggermente la testa e le spalle rispetto al resto del corpo.

Pancia sgonfia: tutti i cibi efficaci

Papaya
Papaya

Fatte le dovute premesse, passiamo ad esaminare alcuni alimenti con proprietà diuretiche, sgonfianti e rilassanti: proprio quello di cui abbiamo bisogno per diminuire la tensione addominale.

  • Yogurt: iniziare la giornata con dello yogurt magro, senza zuccheri aggiunti, è una buona soluzione per migliorare la flora batterica intestinale.
  • Cereali integrali: ricchi di fibre, sono ottimi per sgonfiare la pancia e, allo stesso tempo, ottenere una buona carica di energia.
  • Frutta: si può provare a integrare la colazione con un frutto; agrumi e papaya sono tra i migliori per diminuire la tensione addominale, ma sono ottimi anche i kiwi e le prugne, che hanno anche un certo potere lassativo.
  • Verdure: un’alimentazione a base di verdure e prodotti di origine vegetale è necessaria per stare bene. Tra gli ortaggi che più aiutano a ottenere una pancia piatta annoveriamo i finocchi e ravanelli (che hanno anche funzione detox), ma anche carciofi e asparagi. Da evitare, invece, ortaggi che favoriscono la fermentazione, come le patate.
  • Tisane: nella nostra lista non poteva mancare una buona tisana drenante; per evitare il gonfiore sono molto consigliate quelle a base di cannella e menta (che riescono a tenere sotto controllo la fermentazione nello stomaco), ma anche quelle lenitive e rilassanti a base di malva e camomilla.
Previous articleDisposizioni ANTI COVID per le palestre e piscine: come fare 20 regole
Next articleCome creare aiuole decorative con poca manutenzione: piante grasse e ciottoli
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

3 COMMENTS

  1. Un argomento molto interessante e che mi interessa da vicino ma devo dire che in effetti già seguo questi consigli anche se non ho comunque dei risultati ottimi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.