Cosa considerare quando si acquista casa

Cosa considerare quando si acquista casa
Cosa considerare quando si acquista casa

Prima casa o casa nuova, magari più grande della precedente, quando si acquista casa vi sono una serie di fattori da considerare che possono aiutare nella scelta, onde evitare di incorrere, successivamente, in problematiche che non abbiamo avuto la furbizia di considerare. L’acquisto di una casa è sempre un evento molto importante nella vita delle persone, anche perché spesso si trovano ad investire un bel capitale. Per questo motivo, è necessario fare le considerazioni del caso, senza trascurare nulla, sia dal punto di vista strutturale, che nel valutare il luogo in cui si trova l’immobile senza escludere i possibili inconvenienti burocratici e legali di immobili ipotecati, accatastati in altro modo da abitazione, ereditati, e cosi via. Vediamo cosa considerare e quali accorgimenti avere quando di acquista una nuova casa.

Acquisto casa: attenzione ai punti salienti

Quando si acquista una casa ci sono diverse caratteristiche dell’immobile di cui tenere conto, non solo la sua struttura o grandezza, il piano e l’esposizione ma anche la collocazione dell’immobile, i servizi presenti in zona, l’anno di fabbricazione, sono tutte molto importanti anche ai fini del valore effettivo dell’immobile stesso.

Acquisto prima casa 10 consigli da seguire

Ubicazione dell’immobile

Vi piace la zona? Bene comprate pure casa, ma non dimenticate di considerare l’ubicazione della stessa: lontana o vicina dal centro, vi sono servizi come negozi, scuole, mezzi di trasporto pubblico ed ospedali?

Qual è l’ubicazione nel quartiere dell’immobile? Attenzione se nelle vicinanze vi sono fonti di disturbo come discoteche, binari dei treni, e così via.

Si tratta di elementi che possono condizionare anche di molto sia in positivo che in negativo, i prezzi dell’immobile. Anche la vicinanza o meno alle strade di collegamento principali, e la presenza o non di parcheggio, tendono ad influenzare i prezzi degli immobili.

Dimensioni e tipologia

Quando si acquista casa è importante valutarne le dimensioni, il numero di stanze e di bagni, il piano e l’esposizione dell’immobile che possono far variare sensibilmente il prezzo.

Va verificato anche se vi sono eventuali possibilità di ampliamenti, se l’immobile è ristrutturato o non, se vi è la presenza di box o posto auto e se nelle strade adiacenti vi è ulteriore possibilità di parcheggio.

In questo periodo poi ha assunto una grande importanze anche l’efficienza energetica degli immobili. Inferriate, porta blindata, sistema di antifurto, videocitofono, riscaldamento e condizionamento autonomo, box, spazi esterni (balconi, giardino, terrazza), sono tutti elementi che rendono un appartamento che ne è dotato, migliore e più appetibile di un altro.

Tipo di accatastamento immobile

Attenzione al tipo di accatastamento: immobili accatastati come C2 o C3 (commerciali) o soffitte /lavatoi, costano di meno, ma non possono usufruire del mutuo ne è possibile spostarci la residenza.

Condizioni strutturali

Quando si compra casa è bene appurare che l’immobile sia in buona salute, di nuova costruzione o ristrutturato a dovere. Se non si è in grado di comprendere queste caratteristiche si rischia di comprare immobili umidi, o insicuri dal punto di vista strutturale.

Potrebbe magari trattarsi di immobili danneggiati dal tempo (smottamenti del terreno) o da eventi (terremoti) dunque un perito potrebbe aiutarci nella valutazione, specie se abbiamo dubbi in tal senso. Tetto, impianto elettrico ed idraulico andrebbero controllati e verificati i requisiti a norma.

Manutenzione e ristrutturazione

Non è necessario acquistare una casa nuova di zecca. Si potrà optare anche per immobili di seconda mano ed oltre ma è indispensabile considerare quali lavori di ristrutturazione saranno necessarie e valutarne i costi. Anche in questo caso il sopralluogo di esperti del settore potrà rivelarsi molto utile.

Orientamento e illuminazione naturale

Gli immobile esposti a sud est e sud ovest sono sicuramente valutati in maniera migliore rispetto a quelli che non prendono mai la luce del sole come gli immobili esposte a nord o a nord ovest che prenderanno poco solo e solo in tardo pomeriggio.

Inoltre, il numero di finestre, la loro grandezza possono condizionare la luminosità di un alloggio e renderlo più o meno luminoso ed accogliente.

Senza contare che le pareti esposte a nord se non sono ben coibentate ed isolate, tendono a soffrire di umidità da condensa e a macchiarsi con umidità e formazione di muffe.

L’esposizione può anche influire sui costi di riscaldamento e rinfrescamento anche se dal sole ci si può schermare con delle tende, mentre esposizioni non buone non sono risolvibili.

Infrastrutture e servizi

Il contesto residenziale o non, la palazzina a cui fa capo l’immobile, eventuali spazi condominiali e strutture interne come parcheggi, giardini, campi sportivi piscine etc. sono tutti elementi che tendono a valorizzare l’immobile.

In genere nei complessi immobiliari siti nei centri residenziali si paga un condominio con quota più alta. Consigliabile anche informarsi circa i costi condominiali mensili. Infine è importante considerare (come detto sopra) la presenza o meno di sevizi e infrastrutture presenti nella zona.

Acquisto casa: costi e tasse

Quando si acquista una nuova casa andranno considerati, oltre ai normali costi di acquisto eventuali parcelle dell’agenzia (quando prevista e non rientrante nel prezzo d ‘acquisto) tasse e oneri del notaio.

Costo accensione mutuo che nella situazione attuale post Covid e guerra, è consigliabile sempre prendere a tasso fisso anche se la rata potrà sembrare leggermente più alta rispetto al tasso variabile, si eviteranno le piacevoli conseguenze che si sono verificate ultimamente con i mutui con le rate raddoppiate. Per chi acquista la prima casa ci sono delle agevolazioni fiscali.

Così come ci sono agevolazioni per acquisto casa e mutui giovani, qualora acquistando casa chiedono l’erogazione di un muto.

Ipoteche, eredità, fallimenti i rischi

  1. Assicuratevi che la casa sia libera da ipoteche (verifica il notaio), e che non vi siano problematiche di eredità in atto. Sei ci sono più eredi tutti devono essere in accordo circa la vendita e firmare l’atto.
  2. Infatti quando ci si accinge ad effettuare un passaggio di proprietà e dunque un rogito, ci sono svariate cose da considerare: Acquisto casa oggi cosa considerare per un rogito.
  3. Tra esse sicuramente lo stato di salute economica di chi vende specie se si tratti di individuo con partita IVA e attività commerciale o imprenditoriale (una procedura fallimentare in atto o futura (entro 1 anno dal rogito) potrebbe far rientrare l’immobile tra i beni che andranno all’asta per risarcire gli eventuali creditori).

Considerazioni

Attenzione dunque: quando si acquista casa gli elementi da considerare sono davvero molti, non basta comprare la casa dei nostri sogni e la metratura necessaria, è necessario anche saperne valutare un’insieme di fattori che influiscono sia sul suo prezzo di acquisto che, un domani su quello che sarà il prezzo reale di vendita e la facilità, o meno, di vendita.

Anche considerare le proprie necessità a medio e lungo raggio e non solo nell’immediato: quello che va bene oggi, magari tra 3 anni non andrà più bene, e sebbene si potrà rivendere e ricomprare sarebbe opportuno tenere conto di questi fattori:

nucleo familiare, necessità di scuole limitrofe, necessità di svolgere attività sportive vicino o magari necessità di strutture sanitari di un certo tipo etc.

Per questo è bene non avere fretta quando si compra una casa e tenere conto di tutto ciò che potrebbe influire sulla sua fruibilità e sul valore.

Aste immobiliari come funzionano

Previous articleCome e quando annaffiare i bonsai
Next articleColtivare la gentilezza e l’empatia: si può?