Cosa non deve mancare in un arredamento shabby chic: 5 consigli

L’arredamento shabby si caratterizza e si distingue per l’uso di mobili vintage in tinte specifiche. Dunque, senza dubbio, la presenza dei mobili in stile caratterizza l’ambiente. Ma, gli accorgimenti da tenere in mente sono diversi. Vediamo Cosa non deve mancare in un arredamento shabby chic: 5 consigli utili da tenere a mente.

 

I dettagli da curare nello stile shabby chic sono diversi, inclusa la scelta dei pavimenti e delle pareti, anche se quest’ultime, talvolta, possono essere sfruttate anche nello stato di fatto in cui si trovano. Da non sottovalutare la scelta dei mobili, i tessili e gli accessori, compresi i punti luce.

 

 

Cosa non deve mancare in un arredamento shabby chic: 5 consigli

 

Pavimenti e pareti

Abbiamo già parlato dell’importanza di curare anche la base dell’arredamento shabby partendo dai pavimenti e dalle pareti ma, va detto che, se da un lato alcune tipologie di pavimento non risultano proprio adatte a tale stile, dall’altro, molte altre invece, sono idonee, anche se non perfettamente in linea per dimensione o colore. Dunque, se proprio non volete rifare interamente la vostra casa potrete avvalervi della messa in opera di parquet posti sopra al pavimento preesistente. In alternativa, utilizzati grandi tappeti in modo da “smorzare” un poco l’effetto del pavimento che avete in casa, qualora non risulti perfettamente in linea con lo stile shabby chic. Per le pareti, invece, operare un intervento di ristrutturazione tingendole di un colore idoneo è molto più semplice. Se preferite, potrete optare anche per della carta da pareti.

 

Mobili Shabby

Indubbiamente un elemento di grande importanza nell’allestire un arredamento shabby chic è quello della scelta dei mobili giusti. Non è necessario che ogni elemento sia rigorosamente shabby o originale shabby ma che si riallacci con naturalezza a tale stile. Talvolta si può inserire anche qualche elemento diverso creando un misto tra shabby vintage e stile moderno molto gradevole. A tal proposito di consiglio di dare un’occhiata anche a questo articolo.

Arredare in stile Shabby chic moderno o classico: le differenze

 

Gli accessori da scegliere

Gli accessori vengono talvolta sottovalutati ed invece, costituiscono degli elementi d’arredo ampiamente caratterizzanti. Per questo motivo è bene sceglierli con cura creando zone di armonia, altre di contrasto altre di colore. Argento, fiori, ceramiche in tinte pastello o in delicato stile british magari rifinite da un bel bordino in oro sono alcuni degli elementi utili in questo genere di arredamento Vintage.

 

Accessori shabby chic i dettagli che spesso fanno la differenza e che caratterizzano ogni ambiente

Tessili: tende, cuscini, tappezzeria

Se i mobili hanno un posto di primo piano nella creazione di un arredamento in stile shabby, anche i tessili fanno ampiamente la loro parte. Tende e tappezzerie di divani e poltrone shabby chic possono caratterizzare molto l’ambiente e andrebbero scelti pensando a delle tinte pastello, al bianco o al beige, ai tessuti garzati, ai centro tavola con ricami e merletti che rifilano delicatamente il bordo o il centro dello stesso. Ciò non toglie che non è indispensabile puntare su un prodotto vintage, in questo caso riferendoci al divano,  ma si può optare anche per un divano classico dai vari colori: bianco, beige, marrone, etc. abbinandolo egregiamente al resto dell’arredamento. I cuscini invece, sono un elemento che serve talvolta per aggiungere note di colore e comodità.

 

Soggiorno Shabby e dettagli rosa che caratterizzano un ambiente elegante articolato tra colori e linee

 

Lampade e lampadari: punti luce

Potrebbero rientrare tra gli accessori ma in realtà lampade e lampadari, ossia tutti i punti luce presenti in un appartamento e in una stanza, conferiscono un aspetto diverso dal punto di vista sia estetico che funzionale. Le luci sia che si scelgano lampadari o lampade da pavimento o mobile, dovrebbero creare un insieme armonico. Dunque sceglierle in stile, preferibilmente retrò ed in linea con i canoni shabby.

Le contaminazioni di stile

Possono esserci piccole variazioni sul tema, leggere contaminazioni che determinano un volto diverso dello shabby facendolo tendere magari verso lo stile Provenzale,  industrial, o Gustavin chic o ancora, british e country, ad ogni modo, le contaminazioni sono ammesse e consentono una maggior personalizzazione degli ambienti.

 

Ti potrebbe interessare

 

In cucina e in tavola dettagli Shabby Chic

 

Sharing is caring!

 

9 Commenti

  1. Giusy Loporcaro

    In passato non mi attirava questo tipo di arredamento mentre ora che sono piu’ “matura” inizio a trovarlo molto rilassante e fresco per la tendenza ai colori chiari. Grazie dei consigli.

     
  2. Noemi Marozzi

    L’arredamento tendente così al bianco è a dir poco sublime, lo prediligo per la mia casa e lo trovo nel complesso molto accogliente. Ho comprato questo tipo di lampade che sia adattano bene con l’ambiente descritto..

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.