Piercing al trago: costi, manutenzione, problemi

0
piercing trago
Piercing al trago: costi, manutenzione, problemi

Il Piercing al trago è sicuramente uno dei piercing più sensuali praticati nella zona dell’orecchio. Ma attenzione: le problematiche di un piercing trago sono di varo tipo, in primis, una proliferazione eccessiva della cartilagine con la formazione di una inestetica gobba o pallina.

La manutenzione del piercing al trago richiede una scrupolosa igiene, mentre i costi del piercing del trago si equivalgono a quelli di altri fori praticati alle orecchie, ossia intorno ai 40 – 60 euro. Approfondiamo l’argomento si questa tipologia di piercing, esaminandone ogni aspetto, ed in particolare 5 specifiche voci.

Piercing al trago molto di moda

punti lobo piercing
Punti lobo piercing

Il piercing al trago è molto fashion e di moda, viene eseguito sulla sporgenza cartilaginea del padiglione dell’orecchio nella parte interna verso il viso.

Molto amato sia da uomini che dalle donne, viene considerato un piercing unisex che consente di utilizzare orecchini di ogni genere, e valorizzare il proprio viso e il proprio look.

Per valorizzarlo si possono adottare tagli dei capelli corti o legarli le chiome fluenti accorciandole in modo da scoprire l’orecchio. Sono adatti orecchini piccoli come pallini, fiori, cuori o altri simboli, od anche barrette e cerchietti. Molte sono le tipologie di orecchini che si adattano ad essere indossate nel piercing del trago.

Farsi il piercing al trago? Ecco cosa considerare!

  1. Rischi del piercing al trago
  2. Infezione da piercing al trago
  3. Piercing al trago: fa male?
  4. Deformazione del trago
  5. Orecchini per piercing al trago

Rischi del piercing al trago: come e dove farlo

Come tutti i piercing è richiesta una scrupolosa igiene. Il piercing del trago va eseguito manualmente, senza l’utilizzo della pistola che potrebbero risultare troppo invasiva e dannosa. I migliori piercer utilizzano tale tecnica manuale. E’ importante scegliere un professionista valido che conosca bene il suo lavoro. Il piercing al trago viene fato forando manualmente la cartilagine dell’orecchio nella zona interna. In pochi minuti il piercer esegue il foro utilizzando appositi strumenti sterili e guanti in lattice.

Infezione da piercing al trago

Buchi alle orecchie e piercing possono infettarsi, e dunque, richiedono una scrupolosa igiene e la disinfezione degli oggetti usati per praticare il foro. L’igiene è richiesta, sia durante l’esecuzione del piercing, sia successivamente, nella manutenzione del foro e nell’utilizzo degli orecchini da piercing di vario genere e materiale.

Per evitare infezioni al trago, il piercing andrà disinfettato due o più volte al giorno e le operazione di manutenzione andranno eseguite sempre dopo aver lavato scrupolosamente le mani. Per favorire la guarigione del piercing, possono essere usate pomate al cortisone che sfiammano la zona e andranno utilizzati orecchini in acciaio chirurgico.

Se la zona del piercing si arrossa e si gonfia e dovesse comparire un rialzo della temperatura è bene far controllare il foro al proprio medico ed eventualmente intervenire con un antibiotico.

Piercing al trago fa male?
Piercing al trago fa male?

Piercing al trago fa male?

Quanto fa male il piercing al trago? Come tutti i fori alle orecchie anche il piercing trago da dolore e può far male. Ma, il dolore dipende spesso dalla soglia personale di sopportazione e percezione del dolore, che cambia da individuo a individuo. Questo piercing comunque, non è tra i più dolorosi, il suo dolore è lieve o medio, per via della zona della cartilagine e, generalmente è ben sopportabile. I piercing considerati più dolorosi sono quelli effettuati ai genitali, i bridge ed infine quelli al capezzolo, piercing da uomo molto sensuale.

Deformazione del trago: la gobba

Abbiamo visto che il foro al trago ha un dolore sopportabile, come sempre richiede igiene, ed i suoi costi sono nella media rispetto ad altri piercing (40 – 60 euro). Ma, prima di farsi fare il piercing al trago è bene considerare che, in alcuni casi la zona dell’orecchio può deformarsi e dar luogo ad una escrescenza antiestetica.

Non dipende da come l’operatore effettua il foro, ma principalmente dalla proliferazione eccessiva del tessuto cicatriziale a cui si può andare incontro, che può dar vita ad una gobba o pallina sul trago. L’unico rimedio possibile è l’intervento chirurgico e la rimozione dell’escrescenza che si è andata formando.

Orecchini per piercing al trago dove comprarli

Gli orecchini che si possono utilizzare per piercing del trago sono di vario tipo. Il consiglio è di usare oro, argento, o acciaio chirurgico, orecchini anallergici che non contengano nichel. Come si chiamano gli orecchini per il trago? In genere sono reperibili sul mercato e negli shopping online come Crazy factory o Tragus piercing.

Curiosità sul trago e credenze popolari

Abbiamo visto i costi dell’orecchino al trago, la manutenzione, i rischi di questo piercing, ora vediamo quali sono le credenze popolari che si animano intorno al trago e al piercing in oggetto.

La zona in cui viene praticato il foro del trago è utilizzata anche nella medicina cinese e in tecniche come l’agopuntura o i trattamenti shiatsu ed il Do In. In alcuni casi, praticare un foro e inserire un orecchino può anche risultare una pratica terapeutica che stimola, attraverso gli tsubo locali, (361 punti sul copro in particolari linee energetiche chiamate meridiani), alcune aree del corpo.


Chiacchiere popolari attribuiscono al piercing trago problemi come paralisi facciale, danni all’udito ed altre piccole o grandi problematiche senza nessun fondamento reale. Ma la certezza che abbiamo sui danni del piercing al trago è quella della proliferazione cartilaginea eccessiva che in alcuni casi può portare, come visto, alla formazione di una antiestetica gobba che potrà essere eliminata solo chirurgicamente con alto rischio di recidiva.

Previous articleMare fuori 2 fiction: il cast, le puntate, nuova uscita in autunno
Next articleEurovision 2021 i Maneskin vincono il festival
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.