Bonsai a Luglio e Agosto: cure interventi, innaffiature e cosa fare

0
Bonsai a Luglio e Agosto: cure interventi, innaffiature e cosa fare
Bonsai a Luglio e Agosto: cure interventi, innaffiature e cosa fare

Se le piante in vaso normale necessitano di attenzioni, i bonsai piccoli alberi che crescono in vasi contenuti, hanno bisogno di un’attenzione in più. Nei mesi caldi dell’estate si deve far attenzione a mantenere il giusto grado di umidità, ed evitare esposizioni troppo assolate. Ma vediamo i bonsai a Luglio e Agosto: le cure, gli interventi, le potature e le annaffiature da effettuare.

Bonsai a Luglio e Agosto: cure interventi, innaffiature e cosa fare

Dopo il vigore vegetativo di Maggio e Giugno i bonsai rallentano la lo loro crescita, alcuni fruttificano, altri fioriscono o smettono i fiorire. La prima cosa a cui si deve fare attenzione per i bonsai nei mesi di Luglio ed Agosto, è quella di evitare che il pane di terra si asciughi troppo, causando danni alla piantina. Per questo motivo in questi mesi caldi è consigliabile allestire una zona ventilata e ombreggiata in cui porre i bonsai continuando ad innaffiare e fertilizzare il terreno.

  • Innaffiature: circa 2 al giorno.
  • Concimazioni: concimare con regolarità.
  • Potature: su alcune specie di bonsai a fine Agosto
  • Trapianti: sospenderli.
  • Esposizione: in zone ombreggiate e ventilate.

Bonsai a Luglio: cosa fare

Come anticipato, il nemico numero uno dei bonsai nei mesi caldi, e in particolar modo a Luglio, attualmente il mese più caldo dell’anno in Italia, è quello di effettuare frequenti irrigazioni, impedendo al terreno di asciugarsi in maniera da compromettere il benessere dei bonsai. In media, il consiglio è di irrigare i bonsai all’aperto anche due volte al giorno. Sono da evitare le nebulizzazioni in quanto, l’effetto lente potrebbe bruciare le foglioline. Se si vuole nebulizzare e ben farlo al tramonto.

E’ consigliabile continuare a concimare e fertilizzare. Non è il mese indicato per effettuare i trapianti che sarebbero dovuti avvenire nei mesi precedenti. Si può continuare la defogliazione, previa la solita concimazione.

Eliminare i germogli che crescono lungo il tronco e continuare il contenimento della chioma attuando piccole potature di sistemazione.

Insetti e parassiti sono abbondanti proprio in questi mesi caldi per cui controllare spesso l’albero, la sua corteccia e le foglie procedendo, qualora necessario con la disinfestazione utilizzando gli appositi prodotti naturali come la Quassia contro afidi e pidocchi.

Come annaffiare le piante in casa

Bonsai ad Agosto come curarli

Arrivati ad Agosto, provvedete i bonsai di sistemi di irrigazione a goccia in previsione delle ferie e di eventuali assenze in casa. In questo mese, i bonsai iniziano il periodo di stasi vegetativa rallentando la formazione di nuove foglie e rametti. Ma nonostante il rallentamento vegetativo, le concimazioni vanno continuate ancora per un po’. Le innaffiature devono proseguire come nel mese precedente in numero di circa due volte al giorno.

Potature e trapianti vanno evitati in questo mese, ma si inizia a fine mese di Agosto la potatura dei bonsai di pino, che può proseguire fino alla fine di Ottobre questo perché in questo periodo specifico le ferite cicatrizzano più velocemente in quanto la linfa scorre più lentamente. Alcuni bonsaisti rinvasano le conifere proprio nel mese di agosto, in caso non ci si riesca è consigliabile provvedere a Ottobre e Novembre.

Abbiamo visto quali sono le principali norme di coltivazione e le cure a cui si devono sottoporre i bonsai nei mesi di Luglio ed Agosto.

Bonsai al chiuso e bonsai all’aperto: quali sono le differenze

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.