Quali sono le 12 tipologie di diete supportate scientificamente?

Parlare di dieta è sempre un argomento complesso che riguarda soprattutto un problema soggettivo, ma anche i gusti personali in fatto di cibo. Questi due indicatori, devono essere strettamente connessi per ottenere i risultati sperati e ottimizzare gli sforzi, perché a non mangiare o ad eliminare i propri cibi preferiti, si prova sempre una gran fatica.

Un metodo efficace è quello di compensare i valori nutrizionali dei cibi eliminati con un altro alimento, ad esempio in una dieta vegana è possibile ottenere maggiore ferro, omega 3 e vitamine dai semi di cannabis sativa, in una dieta vegetariana è possibile ottenere più proteine nei legumi, e così via dicendo.

video

Quali sono le 12 tipologie di diete note

La dieta più famosa eletta come patrimonio culturale immateriale del’umanità nel 2010 è la dieta Mediterranea. Molte sono le diete note, alcune efficaci altre meno.

Nel caso delle persone che svolgono sport, anche se stanno seguendo una dieta dimagrante, devono ottenere le giuste proporzioni nutrizionali per svolgere lattività fisica, essere competitive o non lasciarsi sopraffare dalla fatica. Ecco spiegata l’esigenza di non affidarsi alla prima dieta inventata o scoperta per caso, ma seguire un regime nutrizionale corretto, meglio ancora, che abbia un valore scientifico. Ecco alcune diete che dimostrano efficacia scientifica.

Quali sono le 12 tipologie di diete supportate scientificamente?

Diete con alimenti integrali e a basso contenuto di carboidrati

Questa tipologia di dieta è particolarmente efficace per chi ha bisogno di perdere peso, migliorare le condizioni di salute, ridurre i rischi di determinate patologie e malattie, legate anche ad un’alimentazione sbagliata. Proprio per la sua flessibilità, è una dieta che si adatta facilmente a tutti e che consente di ottimizzare l’assunzione dei carboidrati in base alle proprie esigenze soggettive, attraverso un regime alimentare ricco di verdure, pesce, carne, frutta, uova e noci.

La dieta Mediterranea

Una delle diete più apprezzate al mondo e che è stata oggetto di numerosi studi e ricerche scientifiche, non solo nel settore medico – alimentare. Questo tipo di alimentazione è particolarmente efficace per prevenire le malattie cardiovascolari. È molto semplice da seguire, in quanto mette l’accento sui cibi che venivano consumati nel XX secolo nelle regioni mediterranee, quindi include in abbondanza frutta, verdura, pollo, cereali integrali, pesce, latticini, olio extravergine d’oliva, latticini e naturalmente la pizza.

La dieta vegana

Questo tipo di alimentazione ha raggiunto un incredibile successo negli ultimi 10 anni, in quanto consente di ottenere numerosi benefici per la salute, come il miglioramento della glicemia e delle funzioni del sistema cardiovascolare, oltre ad una perdita di peso elevata. Questa dieta si basa esclusivamente su cibi di origine vegetale, eliminando tutti gli alimenti derivati dagli animali e ovviamente, carne e pesce. Ma è molto criticata da fonti autorevoli per l’eccessiva riduzione dell’apporto proteico, specie nei bambini.

La dieta senza Glutine

Una dieta obbligatoria per le persone celiache o intolleranti al glutine, ma può essere anche un ottimo spunto per chi deve perdere peso o vuole migliorare il proprio benessere fisico. Il glutine è una proteina che si trova nella segale, nel grano e nell’orzo. È importante concentrarsi sui cibi che sono naturali e non contengono glutine ed evitare alimenti non sani, seppur privi di questa proteina, per ottenere risultati ottimali.

Esiste la dieta perfetta?

Troviamo poi altre tipologie di diete note. Ne ricordiamo alcune:

  • Dieta Dissociata; consiste nel non consumare alcuni cibi contemporaneamente, come pasta e patate, carne e patate.
  • Dieta a Zona, segue uno schema be preciso in contenuti nutrizionali bilanciati.
  • Dieta Plank; elimina i carboidrati.
  • Dieta Atkins; sviluppata da un cardiologo americano è basso regime di carboidrati.
  • Dieta dei colori, empirica, sfrutta l’associazione die colori specie per frutta e verdura.
  • Dieta Paleolitica; prende spunto da alimentazioni antiche e sfrutta cotture ed alimenti semplici.
  • Dieta Chetogenica; a basso contenuto di carboidrati ed elevato contenuto proteico.
  • Dieta Iperproteica; serve per sviluppare la muscolature. Si eccede nel consumo delle proteine e si limitano grassi e carboidrati.

Esiste la dieta perfetta?

La dieta perfetta non esiste, ma è possibile dimagrire seguendo metodi scientifici per ottenere risultati e non faticare troppo a seguire un determinato regime alimentare, scegliere fra queste diete potrebbe rappresentare la migliore soluzione, in quanto è possibile mangiare i cibi che sono più graditi. La validità scientifica è un elemento che avvalora il risultato, conferendo non solo il beneficio pratico della perdita di peso, ma anche altri vantaggi per la salute e il benessere dell’organismo umano.

Ti potrebbe interessare

7 COMMENTS

  1. Seguire il regime alimentare più corretto è l’unico modo per essere in salute e al contempo avere la forma fisica più adeguata e giusta. Tra le numerose diete proposte quella che ha sempre suscitato curiosità ma anche dubbi è quella vegana per via della mancanza di alimenti fondamentali come la carne ed il pesce e quindi dei nutrienti che ne derivano.
    Maria Domenica

  2. Io normalmente faccio la dissociata, dico normalmente perché a giorni tutte le regole andranno in pezzi davanti ai cenoni e anche se saremo in pochi di sicuro si mangerà tanto.

  3. Oltre a quella Mediterranea che cerco di seguire e quella Vegana che conosco di fama, le altre non le conoscevo proprio. Grazie per avermele fatte conoscere perché una dieta equilibrata é essenziale per una una buon mantenimento della forma fisica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.