Itinerario di viaggio a tappe da Roma a Venezia 10 città da vedere in 15 giorni

L’Italia è una penisola stupenda, da vivere sia in estate che in inverno. Ricca di belle città e paesi, di paesaggi suggestivi suggeriti da mare, monti e laghi, arte e bellezze naturali, un’ insieme di realtà che la rendono unica nel suo genere. Per questo, spesso è difficile decidere dove andare e cosa vedere.

Ma se vogliamo fare un bel viaggio a tappe in 15 giorni, partendo dal centro d’Italia magari da Roma dopo esservi giunti in aereo, ed arrivando fino a Venezia, vi consiglio di non trascurare le visite ad alcune città tipicamente rinomate, oltre a Roma, Sulmona, Assisi, Perugia e Gubbio, Siena, Firenze, Pisa, tanto per citarne alcune.

video

Itinerario di viaggio a tappe da Roma a Venezia 10 città da vedere

L’ideale sarebbe quello di sportarsi in treno e in auto, magari usufruendo di un servizio di noleggio nelle città in cui rimane più comoda l’ automobile. Ho girato in lungo e in largo l’Italia e di posti fantastici ve ne son infiniti, ma voglio concentrarmi nello specifico su alcune città. Vediamo cosa ho preparato per voi, qual e l’itinerario di viaggio a tappe da Roma a Venezia e le 10 città da vedere, sia in estate che in inverno, specie nel mese di Dicembre in cui i mercatini natalizi abbondano ovunque.

Roma in 3 giorni

Roma è una città molto grande, ed offre davvero moltissimo. Il consiglio è di soggiornarvi almeno 3 o 4 giorni, anche se occorrono mesi per vederla e viverla pienamente. Per stilare un itinerario per Roma si devono valutare con attenzione i giorni che si hanno a disposizione e cosa è di maggiore interesse per noi.

Roma è ricca di centri commerciali e strade dedicate allo shopping, come Via Frattina e via Condotti, mercati storici come quello di Porta Portese e Via Sannio. Musei, mostre d’arte ed eventi di ogni genere. Nella città vi sono piazze e luoghi molto caratteristici che meritano di essere visitati, come ad esempio, Piazza del Popolo, il Pincio e via del Corso, anche molto bella e suggestiva Piazza Navona con i suoi mercatini natalizi e le sue splendide fontane.

Tra le note fontane romane ricordiamo la Fontana di Trevi, e con essa piazze come largo Argentina e Piazza Venezia, il lungotevere con i suoi ponti antichi, Via dei Fori Imperiali in cui la romanità regna sovrana, Castel Sant’Angelo con la sua storia e San Pietro, luogo di culto, articolato tra lusso e religiosità.

Musei come quelli capitolini, o resti antichi di interesse mondiale come l’anfiteatro del Colosseo non possono non meritare una visita. Cercate di ottimizzare il tempo ed i percorsi che intendete fare, muovetevi con i mezzi pubblici e con i monopattini e le biciclette, per poi risalire in auto e puntare verso l’Abruzzo, le sue verdi montagne e le splendide cittadine ricche di folclore.

Ma se avete più di 15 giorni a disposizione per l’itinerario di viaggio da Roma a Venezia potrete anche approfondire altre località dell’Umbria, o del Lazio come ad esempio alcuni borghi del Lazio: Tuscia Viterbese 10 borghi da scoprire, uno più bello dell’altro, tra essi, la particolare ed unica cittadina di Civita di Bagno Regio, la città che muore.

Sulmona la città dei confetti

Nota come la città dei confetti, è caratterizzata da numerose attività commerciali che espongono prodotti locali e confetti multicolori dai numerosi gusti e consistenze. Oltre a ciò, Sulmona è una piccola cittadina abruzzese molto bella, incastonata nella valle Peligna, e che potrete agevolmente visitare in una sola giornata.

Da vedere la Cattedrale di San Panfilo, il Complesso di Santissima Annunziata, i giardini ed il centro storico, porta Napoli, l’antico acquedotto medievale, e ovviamente, assaggiate i bei bouquet di confetti!

Vasto mare ed arte

Unisce le bellezze naturali e marine come quelle della Riserva Naturale di Punta Aderci a luoghi d’arte come la Cattedrale di San Giuseppe. Se siete in estate vi conviene fermarvi a Vasto per 2 o 3 giorni, altrimenti potrete ridurre la permanenza.

Tra le strutture antiche degne di nota vi ricordo di fare una visita a Palazzo d’Avalos, attuale Museo archeologico, Museo del costume, e Pinacoteca. Da vedere anche la Galleria d’Arte contemporanea.

Caratteristico il Giardino napoletano in stile settecentesco che affaccia sul golfo della cittadina. Altri luoghi di sicuro interesse sono la Loggia Amblingh; Le terme romane immerse in uno splendido parco, e ovviamente, il bel Castello Caldoresco. Risalite in auto e dirigetevi verso Assisi, Gubbio e Perugia.

Assisi

Le cittadine ed i paesi del territorio Umbro, sono tutti molto belli e, questa guida che trovate di seguito vi può essere utile: L’Umbria e i 10 borghi più belli da vedere, tra essi ve ne sono alcuni, come Assisi, Gubbio, Perugia e Siena di cui parleremo anche qui, ed altri altrettanto belli che non ho citato: fatevi stuzzicare la fantasia e dirigetevi nei luoghi magici di questa regione che catturano la vostra attenzione.

Una sosta obbligata la merita Assisi con le sue numerose strutture religiose: chiese, conventi ed ermi rappresentano il cuore di questa cittadina in cui si respira a pieni polmoni aria di religiosità. Vi conviene soggiornarvi almeno 1 notte per poter vedere i luoghi di culto più importanti come Santa Maria degli Angeli, L’eremo delle Carceri etc. e poi dirigervi a Gubbio. L’automobile si rende necessaria per raggiungere l’Eremo ed altri luoghi di interesse.

Vista panoramica assisi
Assisi

Gubbio

Gubbio, detto anche il paese dei pazzi, è una cittadina davvero molto bella, ricca di botteghe di artigianato e interamente medievale. Suggestiva ed espressiva caratterizzata dal suo palazzo dei Consoli e Palazzo Pretorio, la cui facciata in stile gotico rappresenta il simbolo di Gubbio.

Gli edifici di interesse religioso sono una decina, tra essi la Chiesa di San Domenico, e quella di Santa Croce della foce. Le piccole dimensioni del paese vi consentiranno di visitarlo in meno di una giornata, pranzare per poi dirigervi Verso Perugia, dove vi consigliamo di attuare una sosta di un paio di giorni.

A Gubbio vi sono gli ascensori attivi per gli spostamenti da un livello all’altro e in varie zone di Gubbio incluso via XX settembre dove si trova la Cattedrale e Palazzo Ducale, ivi troverete una piccola bottega di vendita Bonsai.

gubbio palazzo dei consoli
Palazzo dei Consoli a Gubbio

Perugia

Anche Perugia ha un fascino particolare dovuto alla sua struttura antica, perfettamente conservata. A Perugia dovrete l’asciare l’auto fuori, nella parte bassa della città, salire con gli ascensori e le scale mobili, e andare alla scoperta di questa bella cittadina medievale.

Perugia è ricca di chiese storiche, insieme a spazi verdi e punti panoramici che consentono una vista stupenda verso il Lago Trasimeno. Se ci si reca a Perugia vi consiglio di vedere il Pozzo etrusco o Pozzo Sorbello della seconda metà del III secolo, e il bosco adiacente. 

Perugia è situata a 250 metri di altezza, ed è caratterizzata da 5 porte d’ingresso e ben cinque borghi medioevali. La si può visitare a piedi, utilizzando gli ascensori e le scale mobili.

Perugia

Siena

Una piccola e suggestiva cittadina, famosa in tutto il mondo per il Palio di Siena he ogni anno si svolge sull’ampia piazza del Campo, che potrete visitare in un giorno per poi spostarvi a Firenze dove pernotterete.

Anche Siena, come molte città Italiane, ha il suo bellissimo Duomo, ovvero la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Noi abbiamo pernottato in centro e lasciato l’auto fuori dal centro storico di Siena.

Siena la piazza del palio: piazza del Campo

Firenze

Ponte vecchio è uno dei luoghi più caratteristici e rinomati di Firenze, ma questa città offre moltissimo da ogni punto di vista. Duomo, Battistero e Torre richiedono una visita e potrete fare un biglietto unico per due giorni per poter vedere anche il museo.

Bellissimo passeggiare per le vie del centro storico e tra le botteghe suggestive di ponte vecchio che, al calar del sole, dopo la chiusura dei negozi si apre ad un mondo fatto di musica e musicisti da strada. Firenze ha un’infinità di edifici antichi, religiosi e non, dovrete fare una scelta e vedere le cose di maggior interesse turistico.

Pisa

Tra i monumenti storici che l’hanno resa nota si colloca sicuramente la sua alta e inusuale torre che pende. La torre di Pisa, il Duomo ed il suo battistero, attirano ogni anno un milioni di turisti. Piazza del Duomo e Campo dei Miracoli rientrano nelle 7 cose da vedere a Pisa in un giorno, una guida che ho preparato dopo aver visitato questa cittadina umbra molto particolare.

Meritano una visita anche le altre due torri, una si trova in via Santa Maria ed è rappresentata dal Campanile della Chiesa di San Nicola, mentre l’altra è il campanile della Chiesa di San Michele degli Scalzi. Da vedere anche il centro storico, Piazza dei Carabinieri e l’edificio dell’Università, la zona della stazione, e il quartiere più suggestivo di Pisa che è Borgo stretto.

Venezia

Unica al mondo, la cittadina lagunare si presenta in tutta la sua spettacolare e suggestiva bellezza. Tra canali, gondole, palazzi antichi, si ha l’impressione di tornare indietro nel tempo. Piazza San Marco regna sovrana e con essa tanti edifici storici, ma per assaporare pin pieno il fascino di Venezia non vi perdete una gita in gondola.

Venezia la si raggiunge in barca con il servizio pubblico. Vi suggerisco, oltre al classico itinerario, anche un itinerario romantico per visitare Venezia. Sono stata a Venezia 3 volte e nonostante ciò penso di ritornarci perché una città come Venezia si ama e non si dimentica.

Potrete soggiornare a Venezia, spendendo un po’ di più, o optare per un albero o un B& B appena fuori da Venezia a Mestre. Ad ogni modo, il consiglio e di fermarvi almeno due giorni, e visitare a piedi la città per poi tornare in terra ferma, noleggiare un auto e intraprendere il percorso a ritroso che vi porterà a Roma.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.