Piazza del Popolo e via del Corso, mete turistiche romane per lo shopping

Chi viene a Roma per una gita turistica si trova davanti un vasto ventaglio di proposte, forse davvero troppe per una gita anche di una settimana, Roma offre tantissimo ai turisti tra intrattenimento ed arte. Comunque sia, chi viaggia a Roma non può esimersi dal visitare San Pietro, polo religioso di grande importanza artistica e storica, ed innumerevoli altre bellezze.

Castel Sant’Angelo noto come Museo di Adriano, è un’antica e suggestiva fortezza ben conservata; il Colosseo, monumento romanico noto per unicità e bellezza in tutto il mondo; la bellissima Piazza Navona che a Natale ospita uno dei mercatini natalizi più famosi di Roma, non da meno una delle fontane meravigliose di Roma ossia Fontana di Trevi una delle più grandi e celebri della capitale, nota ed invidiata da tutto il mondo.

video

Tra i musei c’è l’imbarazzo della scelta, ma di sicuro meritano una visita i noti e grandissimi Musei Capitolini che racchiudono un bagaglio culturale storico artistico senza pari. Da non perdere i luoghi dedicati allo shopping come via del Corso e Piazza di Spagna.

Tra le ville ricordiamo alcune molto belle come villa Doria Pamphilj, villa Borghese all’interno del quale si trova anche un cinema storico per bambini e Villa Ada.

Non solo musei: Piazza del Popolo e via del Corso meta turistiche romane per lo shopping

Una vacanza a Roma non può essere orientata solo verso musei e strutture storico artistiche, ma merita anche un po’ di svago. Oltre ai numerosi centri commerciali disseminati per la città, tra i quali ricordo Parco Leonardo (al chiuso), Parco da Vinci (all’aperto), Porta di Roma e Roma 3, vi sono anche delle piazze e delle vie storiche per lo shopping, una di queste è sicuramente via del Corso.

Tra le vie “IN” dedicate allo shopping invece, vi ricordo via Condotti, via Frattina, via Borgognona, mentre altre vie per lo shopping romano alla portata di tutti sono via Tuscolana, Viale Guglielmo Marconi, via del Boschetto; etc.

Piazza del Popolo e via del Corso, mete turistiche romane per lo shopping – Chiese gemelle e Obelisco Flaminio

Via del Corso: tra chiese ed edifici antichi

Via del Corso è una nota via centrale per lo shopping, essa collega piazza Venezia a Piazza del Popolo, ed è l’arteria centrale del complesso denominato “tridente”; via del Corso è lunga circa 1,6 chilometri.

Sorge su un tracciato antico che nel medioevo era l’antica via Lata dove Papa Paolo II vi trasferì nel 1457 le corse del Carnevale precedentemente svolte a Via Monte Testaccio. Passeggiando lungo questa nota via, il cammino conduce alla scoperta di numerose chiese e palazzi storici.

Via del Corso: tra chiese ed edifici antichi

Verso sud dirigendoci verso Piazza Venezia si trova il Vittoriano noto come Altare della Patria, mentre a nord l’asse stradale è orientato vero l’Obelisco Flaminio in Piazza del Popolo. Da Piazza Venezia incontriamo Palazzo Bonaparte del 600, a seguire Palazzo Mancini-Salviati insieme alla facciata di palazzo Chigi Odescalchi del ‘500.

Più avanti svetta Palazzo Doria Pamphilj con l’omonima galleria. Proseguendo si trova la Chiesa di San Marcello ed il palazzo Sciarra Colonna.  L’ex galleria Colonna, ora galleria Alberto Sordi, vi accoglierà in tutta la sua bellezza; a seguire si trovano Palazzo Ferrajoli e Palazzo Wedekind.

Arrivati all’ altezza di via del Tritone, si incontra un’altra nota chiesa: Santa Maria in Via. Passato Palazzo Ruspoli si giunge a Largo Goldoni dove vi è il palazzo omonimo. In questo tratto di strada si trovo l’incrocio con via dei Condotti ricca di boutique di alta moda; proseguendo, da qui si giunge a Piazza di Spagna e, infine, in Piazza Borghese.

Porta del Popolo a Roma Piazza del Popolo

Tornando su via del Corso si incontra invece la chiesa nazionale di San Carlo al Corso, la chiesa di Gesù e Maria, ed infine, la chiesa e l’ospedale di San Giacomo in Augusta risalente al XVI secolo.

Superato Palazzo Rondini (sede del circolo di scacchi), si arriva ad un edificio storico: la casa di Goethe.

Piazza del Popolo e piazza di Spagna

Giunti verso la fine di via del Corso si trovano le due chiese gemelle: Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli. Qui, si ha la vista di piazza del Popolo in tutta la sua bellezza, con il suo Obelisco Flaminio e la Porta del Popolo, vicino a quest’ultima svetta la Basilica di Santa Maria del Popolo.

Piazza del Popolo è una piazza molto ampia, una delle più celebri di Roma. Si trova ai piedi del Pincio. Bella come Piazza di Spagna e Piazza Venezia, ma diversa nel suo complesso. Piazza di Spagna invece, è risalente al XVIII secolo, caratterizzata da una grande scalinata “Scalinata di Spagna” e dalla chiesa di Trinità dei Monti.

Piazza di Spagna a Roma

In Piazza del Popolo i vari Ponticati hanno apportato numerose modifiche nei secoli e edificato numerose chiese. Su piazza del Popolo si affacciano 3 chiese:

  1. Basilica di Santa Maria del Popolo, eretta sul sepolcro dei Dominzi dove venne successivamente sepolto Napoleone. La chiesa dopo il restauro del Bernini assunse un aspetto più brioso. Al suo interno sono presenti opere di pregio come quelle del Caravaggio, ed architetture del Bramante e di Raffaello Sanzio.
  2. Santa Maria in Montesanto e la sua gemella dei Miracoli.
  3. Santa Maria dei Miracoli, le due chiese sono note anche come Chiese gemelle (foto sopra), entrambe del tardo ‘600 costruite per volere di Alessandro II.

Piazza del Popolo il Pincio e la sua struttura: il tridente

Nella piazza sono presenti i due poli denominati del tridente rappresentato da via del Corso, via del Babbuino e via Ripetta, tutte strade dedicate allo shopping di un certo livello. Sulla piazza si affacciano due edifici in aspetto barocco iniziati da Carlo Rinaldi e terminati, successivamente, dal Bernini in collaborazione a Carlo Fontana.

Anticamente piazza del Popolo aveva una forma trapezoidale ma assunse l’attuale forma solo alla fine del XIX secolo grazie all’intervento di Valadier, la piazza divenne ellittica al centro, completata da una esedra duplice decorata ed arricchita da numerose fontane e statue, la zona si protende verso il Pincio.

Piazza del popolo vista dal pincio
Piazza del popolo vista dal Pincio

Il colle e la piazza furono raccordate da ampie rampe di scale adornate da alberi. La terrazza del Pincio, molto panoramica, e l’area circostante, divennero una delle più note a Roma per le passeggiate romande frequentata sia dai nobili e dal clero che dal popolo. Tra le fontane ricordiamo la Fontana della Dea Roma (terrazza del Pincio) e la Fontana di Nettuno.

Vi consiglio di leggere anche questo articolo che segue se vi interessano altri consigli per cosa vedere a Roma tra arte storia in città e in strada.

5 COMMENTS

  1. Io, a Roma, ci sono stata quando avevo 8 anni ma oramai son passati tanti anni e ho pochissimi ricordi… ma mi piacerebbe tanto ritornare per rivedere questi bellissimi posti!

  2. sono stata poche volte a Roma e per pochissimo tempo, non ho avuto modo di fare shopping, appena vado andrà in questi posti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.