La camicia da donna la storia dai romani ad oggi e come indossarla

0
La camicia da donna storia dai romani ad oggi e come indossarla
La camicia da donna storia dai romani ad oggi e come indossarla

La camicia era diffusa nell’antica Roma, ed era un capo d’abbigliamento realizzato in lino, lungo tipo veste, ampio e morbido. Nel Medioevo veniva indossata principalmente dai Re e, successivamente, anche dai nobili. Più tardi, verrà utilizzata anche dalle donne.

Indice

Nei secoli questo capo d’abbigliamento subisce un’evoluzione e cambia la sua funzione. La camicia da donna si arricchisce di dettagli che la abbelliscono e la ingentiliscono. Alla fine dell800 le camicie sono ricche di fronzoli e merletti e divengono uno dei capi d’abbigliamento prediletto dagli artisti. 

Nei secoli, le camicie da donna si modificano molto, sia nell’aspetto esteriore ed estetico, che nella loro funzionalità. Oggi è un capo ricercato, versatile, che offre un vasto ventaglio di scelta ed è diventato un must have immancabile nel guardaroba femminile. Ma scopriamo la storia della camicia da donna dal medioevo fino ai giorni nostri.

La storia della camicia e lo stile Impero di metà 800

La moda della prima metà dell’800 risente molto dello stile neoclassico dell’epoca. La camicia che nel 600 e nel 700 era già in uso arricchita da polsini, baveri, fronzoli e colletti estrosi, quando viene scelta e usata dalle donne, diviene una specie di abito lungo simile a quelli che indossavano gli antichi romani e gli antichi greci.

Lo stile Impero che caratterizza la moda di quegli anni, si protrarrà fino alla metà del secolo influenzando la moda globale. Anche la camicia risente di queste tendenze e si modifica nuovamente.

La camicia a metà 800, diviene un capo d’abbigliamento indispensabile per le donne che la indossano completando l’abito composto da due pezzi. Le camicette dell’epoca sono di colore bianco, realizzate con tessuti leggeri come il cotone e sono ricche di ricami, volants pizzo; il colletto è alto e la vita tenuta stretta dai bustini. Il tutto, indossato con gonne ampie, lunghe e gonfiate da sotto gonne.

La camicia nel 900: il progresso e la moda al femminile

Nel 900 le donne faranno il loro ingresso nel mondo del lavoro, specie nel dopoguerra e, con il progresso, cambia anche il loro abbigliamento che diventa più pratico. Nel 900 la camicia “classica” un tempo relegata al mondo maschile, diventa uno dei capi immancabile per le donne ed il loro guardaroba.

Sarà proprio la grande Coco Chanel con il suo stile, a dare una nuova connotazione alla camicia caratterizzandola con un taglio maschile, linee essenziali tipiche della moda francese e dello stile parigino.

La storia della moda tutti gli stili dal medioevo ad oggi

La camicia da donna negli anni 40

Anche gli stilisti comprendono l’importanza di questo indumento e ne fanno una capo moda: la camicia diventa fashion, elegante e disinvolta, al tempo stesso, un capo da esibire, creato con cura al dettaglio, realizzata con tessuti pregiati come la seta e l’organza, e cucita su misura. A tal proposito, qui vi parliamo della storia della moda tra 800 e 900 e la nuova sartoria.

Sarà negli anni 40 grazie a Christian Dior che la camicetta diventerà un capo al femminile seducente, aderente e scollata, in grado di esaltare le forme e conferire al look sensualità e praticità al tempo stesso. La camicia da donna su misura diventerà un capo ricercato ed indispensabile.

La camicetta negli anni 50: pin up e non solo

Negli anni 50 la moda e le pin up riporteranno in auge la camicetta indossandola in modo seducente allacciata in vita, abbinata agli short o alle gonne a ruota ampie e arricchita da un bel foulard annodato tra i capelli o alla gola.

Pantaloncini e camicetta stile pin up
Pantaloncini e camicetta stile pin up

La Camicetta negli anni 60 e 70

Son gli anni della moda preppy, originaria della grande mela, nata intorno alla fine degli anni 60, inizio anni 70, periodo storico in cui la camicetta bianca, classica e semplice, diviene un must have sia per l’uomo che per la donna, specie per i giovani che seguirono tale tendenza.

Stile moda anni 70 Preppy con eleganza
Stile moda anni 70 Preppy con eleganza

La camicia donna negli anni 80 e 90

Gli anni 80 e 90 segnano un’ epoca confusa per la camicia da donna che però continua ad essere ampiamente utilizzata, specie la versione classica la quale convive con capi over size, senza seguire dettami precisi, ma indossata semplicemente secondo il gusto personale. Negli anni 70 i colli delle camicie diventano ampi mentre al struttura si fa aderente sul torace, entrambi, sono dei capi moda che convivono con le camicette stile hippie ed i pantaloni a zampa di elefante, ora tornati in auge.

Pantaloni a zampa di elefante come indossarli e a chi stanno bene
Pantaloni a zampa di elefante come indossarli e a chi stanno bene

La camicetta da donna degli anni 2000

Dal 2000 in poi la camicia viene riscoperta ed arricchita da dettagli, e prodotta in moltissime fogge, incontrando o meno i consensi del pubblico femminile in relazione alla tendenze moda. Sì, perché sono proprio le tendenze moda a decretarne l’utilizzo smoderato o non.

Come indossare la camicia da donna oggi

La camicetta da donna, oggi, riscopre un momento di lustro; un capo basic che si rivela un must have dell’abbigliamento femminile, uno di quelli che, ogni donna, possiede nel suo prezioso guardaroba.

Dalla versione classica con taglio semplice dal colore bianco, ai modelli maxi che funzionano come capo spalla; molto utili i modelli sportivi in tartan, apprezzati i modelli sensuali di camicia impreziositi da dettagli ricercati, come lo scollo a cuore, le maniche a sbuffo, micro foulard, ricami e molto altro.

Camicie corte e lunghe, colorate e non, in tinta unita o fantasia, modelli che si prestano alla creazione di outfit moda di ogni tipo, sia eleganti che street style, sia versione ufficio che serale. Perfetta abbinata ad un tailleur, ma anche in perfetta sintonia con i jeans.

La camicia è uno dei capi più versatili da indossare in ogni stagione e in ogni occasione, (o quasi).

Previous articleCalze e collant: guida su come scegliere il modello adatto
Next articleCosce di pollo al forno saporite e croccanti
Ciao sono Mara Mencarelli, founder di questo ed altri siti. Blogger, webeditor, freelance. La scrittura e lo sport sono tra i miei interessi principali. Per informazioni e collaborazioni scrivi a maraoya21@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.