Tatuaggi, piercing body piercing, cosa sono, origini storiche come farli e dove

I tatuaggi, i piercing, ed i body piercing, hanno tradizione antica e assumono significati diversi nelle varie epoche storiche

 

La perforazione dei lobi, frequente anche nella cartilagine, è stata praticata fin dai tempi più remoti. I fori alle orecchie compaiono anche nella Bibbia, sono usati moltissimo specie dagli uomini, adattati  come ornamento in epoca romana, mentre in età elisabettiana divennero un vero e proprio status symbol per gli uomini, tant’è che gli orecchini venivano indossati da personaggi noti come Shakespeare, F. Drake, etc.

In epoche sempre poco recenti i marinai usavano forare i lobi in quanto ritenevano che tale pratica potesse aumentare la vista.  Piercing e tatuaggi hanno entrambi dunque, antiche radici, talvolta risalenti  alla preistoria.

 

Tatuaggi, piercing body piercing, cosa sono, origini storiche come farli e dove
Tatuaggi, piercing body piercing, cosa sono, origini storiche come farli e dove

Significato principale di tatoo e piercing

Lo scopo principale di tatoo e piercing era quello di conferire autorità, prestigio, e poter distinguere i ruoli dei membri, all’interno del nucleo di appartenenza. Alcune di queste pratiche venivano attuate alla nascita, altre, al passaggio dalla pubertà all’età adulta, altre ancora, in alcuni periodi della vita, in procinto di eventi importanti, come la battaglia o il matrimonio.

Alle volte si trattava di semplici ornamenti che rendevano più bella la persona che li “indossava”, esattamente come se fossero dei gioielli. Nei paesi arabi, ad esempio, le donne si tatuano, corpo, viso e mani con l’ henné, sin dai tempi lontani.  Una pratica ornamentale usata nel giorno del proprio matrimonio, dove, ai tatuaggi, si aggiungono anche ornamenti di piume bianche sulle mani.

 

Tatuaggi con henné
Tatuaggi con henné

 

Per quanto concerne i dilatatori furono di uso comune in molte popolazioni antiche, come ad esempio tra gli Aztechi. Sempre tra Aztechi ed Incas era comune la pratica del foro del setto nasale; mentre,  Aztechi e Maya, usavano la perforazione della lingua a scopo rituale.

Sono davvero molti i popoli in cui, queste pratiche erano comuni sin dai tempi lontani, tra essi i Brasiliani, Nativi Americani, Indiani i quali ritenevano che i fori ai lobi e al naso fosse opera della dea della luce Lakshmi, sposa di Visnu. Presso la tribù Dogon del Mali, gli uomini si perforano il labbro con un anello, mentre le donne Malawi usano tutte questa decorazione come ornamento naturale.

Tatuaggi, piercing, body pierging in età moderna

In età moderna si attribuiscono ad alcuni piercing significati specifici, ma in realtà la loro nascita, così come quella dell’uso dei dilatatori da lobo, dilatatori da labbro, o gli estensori per collo, sono caratteristiche tipiche che contraddistinguono alcune popolazioni che li usavano, o li usano tutt’ora, come ornamento.

In epoca moderna i soggetti dei tatuaggi sono diversi prendendo spunto, alcuni, ad tecniche di tatuaggio tribali, altri, dalla modern art, altri ancora, utilizzano colori nuovi in grado di realizzare pitture delicate e sfumate come se fatte con gli acquerelli.

Piercing origine del nome

Il nome piercing o body piercing, deriva dall’inglese piercing che letteralmente significa “forare”, perché di forare si tratta, in effetti. Le parti del corpo, a seconda dell’epoca moderna o antica, venivano forate con parti in metallo, osso, legno e quant’altro. I piercing, talvolta venivano arricchiti da pietre preziose o altri materiali, ed adottati sia come ornamento, che come pratica rituale.

Piercing dove

Attualmente le parti del corpo più soggette a tale pratica sono il lobo dell’orecchio, il sopracciglio, la narice ed il setto nasale, zone labiali e sotto-labiali come le labbra, la lingua, le zone al di sopra delle labbra e al di sotto delle stesse, le guance, l’ombelico, il capezzolo e organi genitali  come il glande, il prepuzio e lo scroto (uomo), mentre nella donna, le piccole e grandi labbra, il  clitoride ed infine,  il Monte di Venere.

Alcune zone sono molto delicate e la pratica dei piercing richiede attenzione, sia nelle prime fasi che in quelle successive.

 

 piercing labbro, septum e piericng laterale naso
Tatuaggi, piercing body piercing: piercing labbro, septum e piericng laterale naso

Piercing del capezzolo e genitali storia

Il piercing al capezzolo venne adottato in alcune tribù come prova di forza e coraggio (usati come supporto); venne proposta come pratica decorativa corporea nel XIV secolo,  alla corte della regina Isabella di Baviera.

A quell’epoca andavano di moda scollature  profonde tanto da esporre i seni i quali, venivano adornati con colore o con catenelle ed orecchini appesi ai capezzoli.  Tale pratica è documentabile anche in epoca Vittoriana e si diffuse successivamente a Londra e a Parigi; inoltre era in uso anche in diverse popolazioni arabe incluse quelle del Marocco e della Tunisia.

Una tendenza al femminile molto amata anche da alcune popolazioni maschili, come ad esempio quelle del Messico.  Altri piercing, come quello ai genitali o in altre parti del corpo, si originano in varie epoche e tra vari popoli sia  per motivi estetici-erotici, che culturali o religiosi.

Perché farsi tatuaggi e piercing

Il piercing viene rilanciato in epoca moderna da personaggi come Doug Malloy (R. Simonton), pioniere della rinascita contemporanea del body piercing, amante e precursore del piercing del prepuzio “Piercing Prince Albert” inverso;  Alan Oversby, e Fakir Musafar, padre della body modification, i quali, insieme a Jim Ward  diffusero l’insieme le pratiche citate e si cimentarono nella realizzazione di opere di gioielleria per piercing, determinando anche i modi per effettuarli, le tipologie di piercing, ed i tempi di guarigione.

Mentre anticamente vi era un risvolto sociale e religioso legato alla spiritualità e a determinati riti, oltre che estetico, attualmente il piercing ha un significato psicologico è viene praticato per erotismo, conformismo, esibizionismo, nonché moda e tendenze. Non a caso, sia i tatoo che i piercing, hanno subito un boom e sono diventati, un vero status symbol.

Come e dove farsi tatuaggi e piercing

Il fai da te è sempre sconsigliato. Meglio rivolgersi a tatuatori di fiducia, ed affidarsi in centri specializzati, facendo attenzione a che le norme igieniche di base vengano rispettate.

Una volta effettuato il tatuaggio od il piercing la parte andrà trattata: nel primo caso, ossia il tatuaggio,  con apposite creme; mentre per il piercing andrà seguita un’ accurata igiene e disinfezione della parte fino a competa guarigione. Per alcuni piercing, come quello del prepuzio la guarigione può essere rallentata e protrarsi anche a 6 mesi.

Piercing tipi e statistiche

I piercing alle orecchie ed i fori al lobo, sono ormai diffusi in tutto il mondo tant’è che negli Stati Uniti ben  l’85 % della popolazione li ha, mentre in Inghilterra, circa il 50 % della popolazione ha anche altre tipologie di piercing diverse dal classico foro al lobo.

  • Il piercing all’ombelico amato dalle donne

Uno dei piercing più amati e diffuso tra le donne è sicuramente, oltre ai classici fori alle orecchie quello dell’ombelico, segue poi quello al naso,  labbro, ed infine il piercing alla  lingua.  Uno dei meno usati invece, è il piercing ai genitali che interessa solo il 3% delle donne.

  • Il piercing più popolare tra gli uomini

Il piercing più popolare tra gli uomini oltre al classico foro alle orecchie o ad un solo lobo è invece proprio quello al capezzolo, un tempo destinato al mondo femminili, seguito da quello al sopracciglio, all’orecchio (lobo escluso), al naso, alla lingua e al labbro. Anche in questo caso, il piercing ai genitali conquista solo il 3 % della popolazione.

Piercing e tatuaggi pro e contro

I tatuaggi non sono semplici da realizzare bene, ne economici, mentre l’impiego di inchiostri non controllati può dar luogo a varie problematiche di cui vi abbiamo parlato in questo post: Tatuaggi e gli effetti nocivi feti malformati e intossicazioni.

I tatuaggi, così come molti piercing, non ammettono ripensamenti per quanto concerne la loro rimozione che risulta altrettanto costosa, e spesso dolorosa. Nel caso di alcuni piercing  (o dilatazioni) si richiede un vero e proprio intervento di ricostruzione della zona forata.

Altri problemi noti possono essere:

  • Piercing tatuaggi e cheloidi

In alcune zone del corpo, dove il processo di cicatrizzazione dei piercing è più lento, possono insorgere formazioni antiestetiche denominate Cheloidi, abnormi porzioni cicatriziali. Talvolta i cheloidi possono insorgere anche conseguentemente ad un tatuaggio che abbia generato una reazione allergica. Fate attenzione se siete predisposti ad allergie o avete delle scarse difese immunitarie. La rimozione di un cheloide è difficile e spesso genera ulteriori insuccessi. A tal proposito si utilizzano terapie chirurgiche, laser, trattamenti al cortisonici e all’acido ialuronico.

  • Problemi da piercing

Diciamo che, sempre secondo le statistiche, i problemi generati dai piercing dipendono da vari fattori: l’osservazione delle norme igieniche, reattività personale e salute propria. Comunque sia circa il 30 % dei piercing da origine a problematiche di vario genere che generalmente si risolvono con opportuni interventi e terapie mediche adeguate. Il 9 % della popolazione ha complicanze più serie e necessita di ricovero ospedaliero.

 

ti potrebbe interessare:

 

 

.

 

Sharing is caring!

 

3 Commenti

  1. Io sono arrivata al massimo a 3 buchi nelle orecchie millemila anni fa; mi piacerebbe fare un tatuaggio sotto la fede, facendo scrivere la data del matrimonio e il nome di mio marito e uno con le iniziali delle mie pesti sul polso. Ma sono allergica al nichel e preferisco non rischiare.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Raccogliamo il tuo nome, la tua email e il contenuto del messaggio per tracciare i commenti postati sul nostro sito. Per informazioni controlla la nostra privacy policy. Per commentare ci dai il tuo consenso ad acquisire la tua mail. Per rimuoverla, fai richiesta.

*

Ho letto e acconsento alla privacy policy: Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.